CERVIM i vini eroici d’alta quota

In Valle d’Aosta, dal 1987, è attivo il CERVIM (centro di ricerca, studi, salvaguardia, coordinamento e valorizzazione per la viticoltura montana). Obiettivo: promuovere, salvaguardare e valorizzare la viticoltura eroica

Coltivare vigneti su terreni con pendenze superiori al 30%, in appezzamenti ridotti, strappati alla roccia con fatica, realizzando terrazze sostenute da muri a secco il più delle volte fatti interamente a mano. Produrre vino facendo fronte a elevati costi di gestione e a volte a condizioni metereologiche estreme. Per questo motivo, la vite coltivata in queste condizioni, viene chiamata viticoltura eroica. Solo chi ama queste terre ed è disposto a sacrifici, riesce a produrre vini di altissima qualità, contraddistinti da bouquet e carattere inimitabili, in quanto prodotti per lo più con vitigni autoctoni che rappresentano appieno il territorio in cui crescono.

Qualità di questo tipo vanno preservate, tutelate e valorizzate. Per farlo, nel 1987, la Regione Autonoma Valle d’Aosta, ha istituito un centro di ricerca e di salvaguardia fondamentale per il settore. È nato così il Cervim, istituito per salvaguardare e valorizzare un tipo di viticoltura, caratteristica della Valle d’Aosta, sia da un punto di vista socio-economico, sia da un punto di vista di tutela e valorizzazione dei territori. Il suo raggio di azione, oggi, è internazionale. Il Cervim, infatti, da 30 anni è punto di riferimento per le realtà vitivinicole che operano in condizioni proibitive e vi aderiscono regioni ed organismi che rappresentano, oltre l’Italia, l’Austria, la Francia, la Germania, il Portogallo, la Spagna, la Slovenia e la Svizzera.

I ruoli del CERVIM

Nell’ambito dei suoi obiettivi, il Cervim ricopre ruoli diversi passando da quello scientifico (per lo sviluppo, la ricerca e l’innovazione tecnologica), a quello di valorizzazione (attraverso la stipula di accordi e convenzioni con enti, pubblici e privati del settore vitivinicolo), a quello politico (lavorando per il riconoscimento normativo, in Italia e a livello europeo, della specificità della viticoltura eroica). Nell’ambito della tutela dei produttori e dei loro prodotti, il Cervim ha realizzato un marchio collettivo, registrato a livello europeo, denominato “Cervim – Viticoltura eroica”: un marchio messo a disposizione dei produttori, emesso su richiesta, che attesta la produzione fatta secondo direttive di interesse del  centro stesso.

 “Mondial des vins extrêmes”: il concorso enologico firmato CERVIM compie 25 anni.

Diffondere e promuovere la cultura del vino eroico passa anche attraverso l’istituzione di premi internazionali che lo facciano conoscere in tutto il mondo. Organizzato dal Cervim, con il patrocinio dell’O.I.V. (Organisation International de la Vigne et du Vin), in collaborazione con Vival (l’associazione viticoltori della Valle d’Aosta), il “Mondial des Vins Extrêmes” è l’unico concorso enologico mondiale riservato ai vini prodotti in zone eroiche. Qui è possibile scoprire, incontrare e conoscere le storie legate alla difficoltà e alla passione della produzione eroica. Il concorso, ogni anno, seleziona i migliori vini salvaguardando anche le produzioni di piccole aree vitivinicole caratterizzate dall’unicità. Nell’ultima edizione (n. 25), nei tre giorni di assaggi, 30 tecnici degustatori, provenienti da tutto il mondo, hanno degustato 740 vini presentati da 306 aziende provenienti da 15 Paesi. Sul podio delle regioni italiane, troviamo la Valle d’Aosta che, con 11 medaglie d’oro e 18 d’argento, seguita dalla Provincia di Trento e dalla Lombardia.

Al termine delle selezioni sono state assegnate 220 medaglie, di cui 7 Grandi Medaglie d’Oro (vinte dal Portogallo, con un vino di Madeira e uno di Duoro; dalla Georgia con un vino da Tiblisi; dalla Germania con un vino da Mosella; dalla Grecia con due vini dall’Isola di Samos; dall’Italia con un vino da Grosseto), 103 Medaglie d’Oro e 110 Medaglie d’Argento. Le etichette vincitrici sono state premiate a fine novembre nella splendida cornice del Forte di Bard, nell’ambito della manifestazione “Vins Extremes” il salone internazionale dedicato al viticoltura eroica. La degustazione aperta al pubblico ha poi permesso a tutti di conoscere la magia racchiusa in un calice di nettare eroico.

Ecco l’elenco dei vini valdostani premiati al Mondial des Vins Extrêmes 2017.

L’elenco completo è disponibile sul sito mondialvinsextremes.com.

Vini Valdostani Vincitori

VINI BIANCHI TRANQUILLI ANNATA 2016
MEDAGLIA D’ORO MEDAGLIA D’ARGENTO
 

1 Petite Arvine – Cave Des Onze Communes

 

1 Muscat Petit Grain Doc –Maison Agricole D&D

2 Chambave Muscat Doc  e Nus Malvoisie Doc, La Crotta Di Vegneron

3 Pinot Gris Doc – Cave Gargantua

4 Gewurztraminer  Doc – Cave Des Onze Communes

 

VINI BIANCHI TRANQUILLI ANNATE 2015 E PRECEDENTI
MEDAGLIA D’ORO MEDAGLIA D’ARGENTO
 

1 Chardonnay DOC 2014- La Source

2 Blanc De Morgex Et De La Salle “Nathan” DOC – 2014 Azienda Agricola Pavese Ermes

 

Petite Arvine DOC – 2014 La Kiuva

VINI ROSSI 2016 E 2015
MEDAGLIA D’ORO MEDAGLIA D’ARGENTO
 

1 Nebbiolo DOC «Sommet» – 2015 Les Cretes

2 Nebbiolo « Picotendro » DOC – 2015 La Kiuva Sca

3 Torrette Superieur DOC – 2015 Maison Agricole D&D

 

 

1 Enfer d’Arvier DOC – 2015 Cooperative de l’Enfer

2 Chambave sup. Quatre Vignobles – 2015 La Crotta di Vegneron

3 Torrette DOC  2015 e Gamay DOC 2016, La Crotta Di Prado

4 Pinot Nero DOC – 2016 Lo Triolet

5 Mayolet DOC – 2016 Cave Des Onze Communes

6 Cornalin DOC– 2015 La Source

7 Torrette Superieur  DOC– 2015 Edoardo Braga

VINI ROSSI 2014 E PRECEDENTI
MEDAGLIA D’ORO MEDAGLIA D’ARGENTO
 

1 Donnas Superieur DOC “Vielles Vignes” – 2013 Caves Cooperatives de Donnas

2 Fumin DOC – 2014 Institut Agricole

3 Torrette Superieur – 2014 La Source

 

 

Fumin DOC “Vigna Rovettaz” – 2013 Maison Vigneronne Grosjean Freres

VINI ROSATI
MEDAGLIA D’ORO MEDAGLIA D’ARGENTO
 

Rosé DOC – 2016 Cave Des Onze Communes

 

VINI DOLCI
MEDAGLIA D’ORO MEDAGLIA D’ARGENTO
 

Chambave Muscat Fletrie DOC– 2015 Herve Daniel Deguillame

 

1 Chambave Muscat Passito “Prieuré” DOC – 2015 La Crotta di Vegneron

2 Muscat Petit Grain Fletri DOC– 2015 Cave Des Onze Communes