Il cibo degli dei anche d’estate

Una tazza di cioccolata calda vicino al fuoco di un camino: nell’immaginario collettivo il cioccolato richiama atmosfere invernali, e d’inverno ci sentiamo “autorizzati” a quello che ancora molti considerano un peccato di gola…Invece la stagione del cioccolato non finisce con Pasqua e adesso che è tornata l’estate ci ritroviamo a Cervinia, circondati da queste vette che sembra ci chiamino, quasi sfidandoci a raggiungerle possiamo goderci tranquillamente il CIBO DEGLI DEIsenza compromettere la nostra salute, anzi.

Infatti camminare in montagna è uno sport che richiede un alto dispendio energetico sia fisico sia psicologico e per affrontare al meglio una passeggiata, qualunque sia l’impegno richiesto, è fondamentale la scelta degli alimenti da portare nello zaino tenendo conto dello sforzo previsto, senza esagerare con la scusa “cammino tanto, allora mangio a volontà”.

E’importante avere a disposizione sostanze velocemente digeribili, energetiche e ricche di antiossidanti: oltre ad una indispensabile scorta di liquidi per non correre il rischio di disidratazione, sono quindi consigliatifrutta fresca e disidratata, biscotti e cioccolato – soprattutto quello fondente, ricco di sali minerali e antiossidanti – che aumenta la resistenza fisica e mentale e, grazie al suo alto contenuto di fibra,riduce il senso di fame.

Anche nelle giornate di pioggia o di relax possiamo gustare un po’ di cioccolato senza sentirci in colpa, considerato che il cioccolato, in quantità limitata, può avere un effetto quasi terapeutico come risulta da numerosi studi che si sono concentrati sui possibili effetti positivi che il consumo di cacao o di cioccolato ad elevato contenuto di cacao possono avere per la nostra salute.

Ed in effetti il cioccolato è considerato dai nutrizionisti un farmaco-alimento perché apporta effetti benefici a livello metabolico, fisico e cardiovascolare, aiutando a mantenere in buono stato la parete interna delle arterie, regolare la pressione, combattere stanchezza fisica, aiutare lamemoria, proteggere la pelle dagli effetti dei raggi UV.

In un solo quadratino ci sono molteplici sostanze nutritive: oltre a lipidi, glucidi e proteine, sono presentii minerali come magnesio, fosforo, ferro, potassio, calcio e sodio. Inoltre Il cioccolato fondente rappresenta una buona fonte di sostanze antiossidanti, i flavonoidi,tanto più presentiquanto più elevata è la percentuale di cacao.

Inoltre gli effetti positivi non si limitano alla sfera fisica: gli amminoacidi presentifavoriscono la sintesi della serotonina, facilitando il rilassamento, estimolano la produzione di endorfine che aiutano a migliorare depressione e stress.

Certo non bisogna dimenticare che il cioccolato è un alimento molto ricco di calorie: 500 kcal circa per 100g di fondente, quasi 600 kcal per 100 g di cioccolato al latte, ma un consumo “responsabile” ci permette di gustare un pezzetto di cioccolato anche tutti i giorni. E se non sappiamo resistere alla tentazione e facciamo il bis, bastano 4 passi fino al Lago Blu per non rinunciare al piacere unico e persistente di un cioccolatino fondente che si scoglie in bocca.